Allgemein

I gettoni DeFi sono ipervenduti ma le entrate e gli operatori di TVL show si aspettano un rimbalzo

Il recupero di valore di Yearn.finance e Aave segnala che il mercato DeFi potrebbe essere ipervenduto, ma l’aumento dei ricavi dei progetti top suggerisce il contrario.

Nell’ultimo mese il mercato cripto ha visto una notevole volatilità, poiché il mercato dei tori altcoin a 6 mesi si è bruscamente concluso con il più recente rifiuto del prezzo Bitcoin (BTC) a 12.000 dollari.

Allo stesso tempo, il settore DeFi ha visto una corsa incredibile, poiché il valore totale bloccato nelle piattaforme DeFi è salito sopra i 10 miliardi di dollari, ma al momento di scrivere il settore è nel bel mezzo di una lieve correzione.

Come riportato da Cointelegrah, quando Bitcoin (BTC) ed Ether (ETH) hanno iniziato a ritirarsi alla fine di settembre, i gettoni DeFi sono caduti in tandem. Poi l’inaspettata diagnosi COVID-19 del presidente americano Donald Trump ha messo ulteriore pressione sul mercato DeFi.

Nonostante questo, Maker (MKR), Uniswap (UNI), Yearn.finance (YFI), e altri gettoni della finanza decentralizzata (DeFi) hanno visto i loro valori crollare nelle ultime due settimane. Tuttavia, diversi dati mostrano che i fondamenti dei principali gettoni DeFi rimangono forti.

In particolare, Maker, Uniswap e Aave hanno visto i loro ricavi aumentare del 130% – 440% negli ultimi 30 giorni e questo è avvenuto mentre i prezzi dei loro gettoni sottostanti sono scesi in modo sostanziale.

I principali gettoni DeFi possono essere ipervenduti

È difficile misurare il valore dei progetti DeFi sulla base di metriche fisse perché ognuna di esse è strutturalmente diversa, ma le due metriche più utilizzate sono le entrate e il valore totale bloccato (TVL).

I ricavi mostrano quanto capitale un progetto DeFi sta ricavando dai suoi prodotti ed è una metrica efficiente per misurare la domanda generale degli utenti e il sentimento del mercato.

La TVL mostra quanto capitale è bloccato nel protocollo DeFi, dimostrando tipicamente la fiducia degli investitori insieme alla quota di mercato del progetto. La TVL è anche vagamente associata alla liquidità e al volume dei vari pool di picchettamento.

Come mostrato nel grafico sopra, negli ultimi 30 giorni i ricavi dei principali protocolli DeFi sono saliti alle stelle. Tuttavia, il prezzo dei gettoni DeFi sottostanti è sceso dal 20% all’82%. Ad esempio, Maker è sceso del 24% negli ultimi 30 giorni, ma nello stesso periodo ha registrato un aumento dei ricavi del 449%.

Se la TVL di un progetto è stabile e i ricavi sono in aumento, un importante crollo dei prezzi significa probabilmente un’estrema cautela nel mercato DeFi. Allo stesso modo, Uniswap e Aave hanno registrato un forte crollo dei prezzi, mentre entrambi hanno registrato un aumento dei ricavi del 235%.

Jeff Dorman, il chief investment officer di Arca, ha spiegato che i fondamentali non si muovono necessariamente con il prezzo. Citando il cambiamento delle entrate dei protocolli DeFi in contrasto con i prezzi simbolici, Dorman ha scritto:

„Il prezzo e i fondamentali non sempre si muovono come si pensa. DeFi è un grande esempio di questo mese. Secondo i dati di Messari e Token Terminal, qui ci sono cambiamenti di 30 giorni nei ricavi per alcuni protocolli DeFi selezionati, rispetto ai loro cambiamenti di 30 giorni nel prezzo“.

Nel medio termine, Dorman ha sottolineato che è la configurazione „perfetta“ per gli investitori di valore. Mostra quali progetti hanno fondamenti che superano il recente crollo dei prezzi dovuto alla correzione del mercato cripto. Ha osservato:

„Non tutti i gettoni sono creati uguali. Alcuni non accumulano alcun valore economico indipendentemente dai guadagni, mentre altri accumulano direttamente il valore quando i guadagni aumentano. Questa è un’impostazione perfetta per gli investitori di valore – il settore è collettivamente in dumping, ma ci saranno vincitori e perdenti a lungo termine“.

Gli utenti di TVL e DEX continuano a crescere

I dati on-chain da Digital Assets I dati indicano che la TVL del mercato DeFi rimane relativamente invariata. Mentre la maggior parte dei gettoni DeFi è scesa dal 30% al 50%, la TVL è rimasta sopra i 10 miliardi di dollari.

Yearn.finance, ad esempio, ha visto il suo gettone YFI nativo calare del 44% in cinque giorni e l’asset digitale è attualmente in calo del 56% rispetto al suo picco.

Nonostante questo calo sorprendente, gli investitori e gli analisti rimangono fortemente rialzisti sul progetto e all’inizio di questa settimana il team di Yearn.finance ha rivelato che prevede di rilasciare nuovi stablecoin vaults.

Un’ulteriore prova che il prezzo simbolico non è un riflesso della fattibilità di un progetto viene dai dati di Defipulse che mostrano Yearn.finance con una TVL di circa 700 milioni di dollari, una cifra vicina alla sua TVL in agosto, quando il prezzo era molto più alto.

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.